Dall’ATH al Flash Crash di Bitcoin

Gli investitori si stanno riprendendo da un crollo notturno che ha ridotto il mercato delle criptovalute del 7,92% e ha ridotto di $ 10.000 il prezzo di Bitcoin

Gli investitori si stanno riprendendo da un crollo notturno che ha ridotto il mercato delle criptovalute del 7,92% e ha ridotto di $ 10.000 il prezzo di Bitcoin.

La capitalizzazione di mercato per le criptovalute è ora di 2,08 trilioni di dollari, secondo il sito di misurazione dei prezzi Nomics

Nelle prime ore di domenica mattina, Bitcoin è sceso a un minimo di $ 52.144, un forte calo dal massimo di $ 64800. Bitcoin ha portato giù il resto del mercato delle criptovalute. 

Anche Ether è sceso dell’11,45%, toccando i $1.978, segnando il suo prezzo più basso dal 7 aprile. Domenica pomeriggio era rimbalzato a $2.174. 

Le altcoin stanno soffrendo il peggio oggi in primis XRP, che ha recentemente ottenuto guadagni impressionanti dopo una serie di vittorie in tribunale per Ripple, vede ora un ribasso del 20% segnando  $ 1,29, mentre Bitcoin Cash che aveva guadagnato il 25%, è sceso del 20% a $ 885. 

Il crash ha anche causato ritardi negli exchange. Infatti dalle 5:00 alle 6:30 UTC, Binance ha segnalato problemi con l’immissione degli ordini risolvendo il problema dopo poche ore, ma come spesso accade.

Cosa c’è dietro l’incidente?

Voci non confermate su Twitter nella tarda notte di sabato su imminenti accuse da parte del governo degli Stati Uniti per il riciclaggio di denaro sembrano essere state l’innesco iniziale.

Darius Sit, co-fondatore della società di trading di criptovalute di Singapore QCP Capital, ha detto a Decrypt che vede questa come la causa del flash crash. La scorsa settimana, il Tesoro ha annunciato sanzioni contro 16 gruppi e 16 individui, per lo più legati alla Russia, che sostiene stessero utilizzando le criptovalute per influenzare le elezioni statunitensi del 2020.

Al contempo l’hashrate di Bitcoin è improvvisamente diminuito del 30% all’inizio di questa settimana.

Dovey Wan, partner fondatore della società di criptovaluta Primitive Ventures, attribuisce il crollo a un’interruzione di corrente nella provincia cinese dello Xinjiang, la regione che ospita le più grandi mining farm di Bitcoin della Cina. Le autorità hanno tagliato la corrente a seguito di incidenti in tre miniere di carbone della provincia. 

Questo crypto crash del fine settimana scorso è un promemoria per chi stesse pensando che le criptovalute non facessero altro che salire.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Correlati

Related Posts

Contattaci

Invia il tuo Curriculum

Entra nella Blockchain Academy

Registrati e Accedi alla Blockchain Academy e
diventa esperto del mondo fintech e blockchain.

Cosa ottieni

Acquista la membership
ed entra nella area esclusiva